La forza del pensiero

«Come la pianta scaturisce dal seme e senza questo non potrebbe esistere, così ogni azione dell’uomo scaturisce dal seme nascosto del pensiero, e senza di esso non potrebbe comparire. Questo riguarda tanto le azioni cosiddette spontanee e non premeditate, quanto quelle che sono compiute deliberatamente . . .

Nell’arsenale dei suoi pensieri l’uomo forgia le armi con le quali distrugge se stesso; fabbrica anche gli strumenti mediante i quali edifica la sua vita in modo da poter accedere alle dimore celesti ripiene di gioia, di forza e di pace . . . Tra questi due estremi si trovano i diversi tipi di carattere; e l’uomo è il loro artefice e il loro padrone . . . L’uomo è il padrone del pensiero, l’artefice del carattere e il costruttore e l’autore delle condizioni dell’ambiente e del destino» (Allen, James, As a Man Thinketh, [1984], 10).

Annunci